Italian
Arabic
Chinese (Simplified)
English
French
German
Japanese
Spanish

Dalla lettura di alcuni commenti riportati sui giornali e dalle segnalazioni ricevute alle nostre caselle di posta, emerge che le informazioni giunte ai genitori sull’assemblea di ieri sono parziali e fuorvianti. Pertanto riteniamo opportuno, ai fini di un’informazione completa, corretta e trasparente, fornire indicazioni in merito alla sequenza delle comunicazioni intercorse, tra i Sindacati, Milano Ristorazione e le scuole, relativamente alla convocazione dell’assemblea tenutasi il giorno 21 ottobre 2015.

Alla seguente descrizione alleghiamo tutta la documentazionepdf.

Il primo documento è il fax ricevuto da Milano Ristorazione alle ore 10:02 del 16/10/2015

in esso le OO.SS. comunicavano la convocazione dell’assemblea (il documento, però, è datato 15/10/2015).

Milano Ristorazione, fatte le verifiche interne sulle condizioni per garantire o meno un pasto d’emergenza, inviava nota a tutte le utenze tra le 17:32 e le 17:50, oltre a pubblicare la stessa sul sito (nell’allegato gli indirizzi delle scuole sono tranciati per motivi di privacy, ma le scuole si riconoscono).

Nel frattempo Milano Ristorazione, in data 19/10/2015, nel tentativo di scongiurare il disagio provocato da un’assemblea, il cui orario era previsto dalle 8:00 alle 14:30, chiedeva, alle OO.SS., di posticipare la data dell’assemblea o, in subordine, di suddividerla in due giornate, così da permettere, in entrambi i casi, di fornire un pasto a tutta l’utenza (come peraltro accaduto nel corso delle ultime occasioni, anche grazie all’accordo sottoscritto tra le parti, tanto che era da diverso tempo che, nonostante assemblee o scioperi, il servizio non veniva più interrotto).

In data 19/10/2015 alle ore 14:15 giunge la risposta delle OO.SS.

in essa le OO.SS. confermano l’assemblea e, contestualmente, comunicano disdetta unilaterale dell’accordo sottoscritto il 23/10/2008 (per errore viene indicata come data della sigla il 23/10/2015), disdetta che giunge in data successiva alla convocazione dell’assemblea, cosa già irregolare, ma, come si noterà, il documento è artatamente retrodatato al 15/10/2015.

Sempre in data 19/10/2015, pur non essendo dovuta, dal momento che “le condizioni non erano variate”, Milano Ristorazione invia, per sicurezza, nuova comunicazione alle scuole ed all’utenza sul sito, confermando l’impossibilità di poter erogare il servizio di ristorazione.

Riteniamo superfluo ogni commento sul comportamento tenuto dalle OO.SS., perché i documenti evidenziano bene quanto accaduto.

Il portale utilizza cookie per migliorare la navigazione e consente l’invio di cookie di terze parti. Chiudendo il banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.
  
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie, visualizza QUI Informativa Cookies Estesa